L’uomo ama bere acqua a temperatura ambiente o fresca ma dovrebbe anche concedersi qualche momento di relax all’insegna della salute per bere acqua tiepida o calda. Secondo la Medicina Ayurvedica bere acqua calda sembrerebbe una fonte di benefici unica e soprattutto economica.

In particolare, berla al mattino magari con l’aggiunta di succo di limone è un toccasana per la salute, si parla anche di circolazione sanguigna e raffreddore oltre che di digestione e stress. Aiuterebbe anche a regolare il metabolismo e l’ago della bilancia, una leva da non sottovalutare quando si vuole convincere le persone.

Abbiamo scelto per voi 6 benefici di bere acqua calda evidenziati nella Medicina Ayurvedica. Ma si tratta di illusioni o di realtà scientificamente dimostrate?

  • Bere acqua calda fa perdere peso

Bere acqua calda sembrerebbe aumentare la temperatura corporea e quindi accelerare il metabolismo basale e il consumo di calorie. Tale effetto sembrerebbe migliorare se si beve acqua calda al mattino e magari con un goccio di limone che ridurrebbe la sensazione di fame e il desiderio di cibo grazie al suo contenuto in fibre di pectina. Inoltre il tutto sarebbe ulteriormente favorito da un miglioramento della funzionalità del sistema gastrointestinale e dei reni aiutare il tratto gastrointestinale e i reni a funzionare ancora meglio.

  1. Con tosse e raffreddore bere acqua calda con il miele o il limone

Bere acqua calda sembrerebbe sciogliere e rimuovere il muco in eccesso che causa il catarro. In particolare acqua calda e miele aiuta a migliorare la tosse mentre acqua calda e limone, ricco in Vitamina C, è un utile supporto in caso di raffreddore.

  1. Per digerire meglio ci vuole acqua calda

Bere acqua calda favorirebbe la digestione ottimale, neutralizzando gli acidi e i succhi gastrici nello stomaco, aumentando l’assorbimento dei nutrienti essenziali e accelerando il metabolismo. A tutto ciò si aggiunge un miglioramento della motilità intestinale che favorisce il miglior transito dei residui alimentari e aiuta contro i problemi di intestino pigro e pancia gonfia.

  1. L’acqua calda libera il corpo dalle tossine e dalla stitichezza

Bere una tazza d’acqua molto calda al mattino aiuterebbe a disintossicare l’organismo liberandolo e purificandolo da eventuali tossine. Oltre a favorire la digestione, sembrerebbe che l’acqua calda sciolga i depositi di grasso dell’intestino. Questi si formerebbero a causa dell’acqua fredda bevuta durante i pasti.

Con la liberazione dalle tossine, si favorisce anche un miglior invecchiamento dell’organismo, una pelle più luminosa e giovane e anche i capelli ne beneficiano in forza e splendore. Inoltre l’acqua molto calda al mattino e a stomaco vuoto favorirebbe i movimenti intestinali, idraterebbe le feci e aiuterebbe a superare la stitichezza.

  1. Calma il sistema nervoso e riduce lo stress

Bere acqua calda migliorerebbe la circolazione del sangue e favorirebbe il miglioramento dell’attività muscolare e nervosa. In particolare calmerebbe il sistema nervoso e in caso di stress sembrerebbe essere un utile rimedio per favorire il rilassamento, ridurre l’ansia e sostenere un sonno ristoratore quando assunta la sera.

  1. L’acqua calda idrata, tra illusioni e potenziali effetti benefici: l’unica verità

Bere acqua idrata l’organismo e favorisce il mantenimento del bilancio idrico. Fredda o calda che sia il nostro organismo attiva meccanismi per il mantenimento dell’equilibrio osmotico e della temperatura corporea ottimale alla vita.

Bere acqua calda: effetti benefici reali o solo illusioni?

Partendo dal presupposto che bere acqua calda non è rischioso per la salute, a parte potenziali ustioni alla lingua e all’esofago se si ingurgita la bevanda di fretta, purtroppo non sono stati trovati studi scientifici che supportino tutti questi effetti benefici.

  • Le osservazioni sul binomio acqua calda e dimagrimento non sono confermate dalla scienza e allo stesso tempo risultano troppo labili per essere vere. Il nostro metabolismo è difficile da fregare e forse una sauna è più efficace!
  • Per quanto riguarda la tosse, l’effetto benefico del miele è dimostrato: il dolce stimola il riflesso della tosse. La vitamina C sappiamo tutti che sostiene il sistema immunitario, ma il dubbio viene se ci si focalizza sul fatto che questo nutriente è termolabile.
  • L’acqua calda può idratare, aumentare il volume e ammorbidire le feci ma lo fa anche quella fredda.
  • Le tisane favoriscono la digestione e il rilassamento, si pensa anche in funzione dell’acqua calda. È vero però che per bere una tazza di camomilla o infuso al tiglio è bene concedersi un attimo di relax sul divano e bere lentamente per non ustionarsi. Il calore rilassa la muscolatura del tratto intestinale ma negli studi scientifici l’acqua calda rilassa quando si tratta di un infuso di camomilla, tiglio o altre piante.

L’acqua calda al limite potrebbe essere un buon veicolo per alcuni attivi contenuti nelle piante. Le tisane infatti sono un rimedio di efficacia riconosciuta a seconda della pianta. I pochi studi in cui si parla di acqua calda riguardano proprio gli infusi di camomilla, tiglio, caffè e tante altre piante.

Bere acqua calda da sola sembrerebbe “fare fumo”, soprattutto se si paventano benefici straordinari. Inoltre è utile evidenziare che l’acqua se calda cambia il suo profilo nutrizionale in minerali.

Ad esempio il Calcio e il Magnesio presenti nell’acqua del rubinetto sono protettivi cardiovascolari riconosciuti e aumentando la temperatura possono precipitare! In definitiva prima di aggrapparsi all’idea che l’acqua calda faccia miracoli, è sempre bene rivolgersi al proprio medico o farmacista di fiducia per un consiglio di valore. Magari nel frattempo qualche evidenza sui benefici dell’acqua calda è stata dimostrata.

Abbiamo visto 6 benefici di bere acqua calda promossi dalla Medicina Ayurveda e abbiamo anche evidenziato che si tratterebbe di illusioni o credenze popolari, non supportati da evidenze scientifiche.

Bere acqua è essenziale per la salute, i benefici sono molti ma tra questi il valore della  temperatura sembra essere ancora un aspetto da studiare in modo più approfondito per la scienza!

Iscriviti alla newsletter!

Non perdere i prossimi articoli