4.000 partecipanti da 138 Paesi, 277 interventi, 74 espositori e 578 organizzazioni presenti, questi sono i numeri della Water World Week 2019, l’evento organizzato dalla Stockholm International Water Institute (SIWI) che da ormai 29 anni affronta vari temi legati all’acqua.

Water for society: Including all” è stato il titolo di un evento che ha visto l’acqua come protagonista e “catalizzatore” di un’esperienza di condivisione e connessione che ha coinvolto esperti, istituzioni, aziende e pubblico, tutti insieme alla ricerca di una strategia finalizzata ad affrontare la crisi idrica ma anche il problema del riscaldamento globale e della disparità tra i popoli.

In tale contesto l’acqua ha acquisito il ruolo di “equalizzatore” tra i popoli come mezzo di inclusione e di connessione che minimizza conflitti e diversità.

World Water Week e sostenibilità globale

 

Ma non solo: l’acqua è il “filo blu” che unisce le forze facilitando anche la creazione e l’attivazione di strategie che possono coinvolgere tutti, aziende, governi e popoli, in un percorso di sostenibilità volto a salvare l’ambiente e la vita sulla Terra.

L’evento si è armonizzato con l’esigenza globale di salvare l’ambiente e l’uomo, un appello che negli ultimi mesi viene “gridato” all’unisono coinvolgendo tutto il mondo nella ricerca di soluzioni per rispondere ai 15 punti dell’Agenda ONU 2030 per la Sostenibilità.

Vediamo insieme cosa è stato detto tra focus e obiettivi da seguire nei prossimi mesi aspettando la World Water Week 2020, il cui titolo “Water and climate change: Accelerating action” è un invito proprio all’azione globale!

World Water Week: #Acqua, il “Filo blu” che connette i popoli verso soluzioni necessarie verso la sostenibilità globale

L’acqua ha il potere di salvare milioni di vite non solo per la sua funzione vitale ma anche come “Filo blu” che può connettere territori, persone, istituzioni e governi verso l’equità ed educare alla sostenibilità ad ampio spettro favorendo l’inversione di tendenze sempre più pericolose in materia di riscaldamento globale e degrado ambientale.

Durante la World Water Week migliaia di persone hanno discusso diversi temi caldi dell’Agenda 2030 concentrandosi sul ruolo dell’acqua come mezzo per guidare l’educazione alla sostenibilità sia in termini di ambientali che di superamento delle disuguaglianze tra i popoli e non solo.

Il 2030 è vicino e bisogna entrare nell’ottica che le più importanti sfide dell’umanità sono interconnesse tra loro.

È impossibile affrontare la crisi idrica e i cambiamenti climatici ignorando il superamento delle disuguaglianze tra i popoli, l’emarginazione di alcuni gruppi di persone, la povertà, i conflitti, l’insicurezza alimentare, i rischi di catastrofi, la rapida perdita di specie  equalsiasi altra grave minaccia.

In tale contesto è stato evidenziato che l’acqua assume un importante ruolo come mezzo di connessione e collegamento, un comune denominatore che può fornire le soluzioni necessarie.

Torgny Holmgren, Direttore Esecutivo di SIWI, lo ha sottolineato con queste parole “Molti nelle nostre società non sono consapevoli del ruolo vitale che l’acqua svolge nel realizzare la prosperità, sradicare la povertà e affrontare la crisi climatica. Insieme, possiamo cambiare quella percezione e sbloccare il potenziale delle soluzioni legate all’acqua”.

In questo passo del suo discorso introduttivo alla World Water Week, Holmgren ha voluto evidenziare il ruolo dell’acqua come potenziale e utile mezzo per risolvere le sfide globali.

Una nuova prospettiva che ha coinvolto attivamente migliaia di persone nello sviluppo e nella condivisione di una nuova strategia di sostenibilità globale in cui l’acqua è la chiave per arrivare a soluzioni utili.

Le proprietà dell’Acqua come chiave per favorire la sostenibilità globale

Durante la World Water Week 2019 i temi più gettonati sono stati naturalmente la qualità dell’acqua, gli inquinanti emergenti, la biodiversità e le plastiche, in linea con la necessità emergente di preservare gli ecosistemi e di affrontare il rischio climatico globale.

Inoltre sono emersi anche nuovi temi legati all’acqua come mezzo di inclusione sociale che può aiutare a risolvere diversi punti dell’Agenda 2030 attraverso soluzioni condivise che dalla crisi idrica possono portare a risolvere problemi ambientali e sociali.

Durante la World Water Week sono emerse parole chiave che evidenziano il ruolo essenziale dell’acqua per la Società, su tutte la parola inclusione.

Agire in ottica di inclusione è la chiave per affrontare il percorso verso la sostenibilità. Come?

  • Favorire l’efficienza nella gestione della crisi delle risorse idriche attraverso buone pratiche di governance al fine di garantire acqua pulita a sufficienza per tutti;
  • Andare oltre gli stereotipi tradizionali, ovvero informare e dare potere a chi di solito è escluso da decisioni che lo riguardano  perché “Nulla va fatto per noi senza di noi”, uno slogan spesso ripetuto durante l’evento. In particolare bisogna includere le persone con disabilità, le minoranze etniche, gli abitanti dei quartieri poveri, gli anziani e altri gruppi perché sono loro i veri esperti quando si tratta di discutere dei loro bisogni ad esempio quando si tratta di acqua e servizi igienici;
  • Colmare le disuguaglianze economiche per evitare che le differenze si propaghino a macchia d’olio favorendo la migrazione forzata e la drastica diminuzione della crescita economica  in tutto il mondo;
  • Usare in modo accurato e oculato le nuove tecnologie per la gestione dell’acqua. In particolare utilizzare le nuove tecnologie in ottica di inclusione  attraverso strumenti per mitigare i rischi di conflitto idrico, sistemi di allarme rapido per le regioni a rischio di catastrofe, metodi aggiornati per misurare la qualità dell’acqua, per le previsioni meteorologiche e l’adattamento. In particolare è emerso che nelle zone di conflitto preservare le risorse idriche potrebbe diventare un utile monito per favorire il dialogo e la risoluzione dei problemi politici.

Voce alle persone: le parole chiave emerse tra il pubblico della World Water Week

Tali punti sono emersi anche nella giornata finale della World Water Week in cui le persone tramite smartphone sono stati invitati a rispondere con una parola alle seguenti domande, a cui seguono le risposte principali:

  • In che modo l’acqua svolge un ruolo fondamentale nell’affrontare le disuguaglianze? #Connect
  • In che modo l’acqua può contribuire a raggiungere rapporti di pari potere? #governance #technology #adaptation #collaboration
  • Come possono gli ecosistemi sani contribuire alla prevenzione della migrazione forzata? #resilience
  • Quale ruolo ha il settore privato nello stabilire una sicurezza idrica inclusiva? #WaterStewardship o gestione delle risorse idriche da parte delle aziende private

Una rosa di parole chiave che evidenzia che per arrivare a una gestione sostenibile delle risorse idriche bisogna collaborare a livello globale focalizzando diversi bisogni sociali e ambientali imparando anche dagli errori del passato. Sostenibilità globale

In quest’ ottica l’acqua è un bene vitale ma è anche un prezioso “filo blu” che connette le persone e i loro bisogni di sostenibilità globale offrendo la possibilità di diminuire le disuguaglianze attraverso pratiche di governance condivise e l’utilizzo di nuove tecnologie che possono innovare e rinnovare la gestione delle risorse idriche a favore delle esigenze di tutte le persone e dell’ambiente.

Nel nostro piccolo possiamo connetterci a questo programma di azioni condivise a livello internazionale iniziando dai piccoli gesti per arrivare a un vero e proprio cambio di mentalità a sostegno della sostenibilità sociale e ambientale.

 

  • Ridurre il consumo di plastica e bere l’acqua del nostro rubinetto
  • Gestire al meglio le risorse idriche

 

    • riducendo gli sprechi domestici
    • utilizzando con parsimonia i detergenti 
    • preferendo l’acqua piovana per irrigare il giardino quando è possibile o per lavare la macchina
  • Informarsi sul ruolo vitale, sociale e ambientale dell’acqua per porre le basi della propria partecipazione attiva al percorso che coinvolge il mondo verso la sostenibilità
  • Valorizzare le risorse idriche come un bene prezioso per tutti, a livello globale, rispettando questa risorsa di cui abbiamo la fortuna di poter godere in grandi quantità

 

 

Ecco 4 semplici punti che possono fare la differenza preparando tutti alla “Water and climate change: Accelerating action”, la World Water Week 2020!

Articoli correlati